Chi siamo

Home/Chi siamo

La Rete di Mutuo Credito è un Sistema di Scambio Comunitario che si rivolge a famiglie ed imprese, radicato su base territoriale.

scambio comunitarioSargo Società Cooperativa è il gestore delle piattaforme informatiche che sottostanno agli scambi della Rete di Mutuo Credito, e si impegna a vigilare sul rispetto delle poche regole di funzionamento del sistema.

I Gruppi locali, costituiti solitamente da un insieme di professionisti, imprenditori, associazioni e cittadini, avviano insieme al soggetto gestore un processo graduale di formazione, confronto, e organizzazione che porta a creare le condizioni per l’avvio di un circuito locale con un proprio nome ed una propria identità (anche un proprio marchio).

logodestra501

L’organizzazione reticolare prevede un ampio livello di autonomia dei gruppi locali, che animano il circuito in modo che possa svilupparsi armonicamente e gradualmente, con Sargo nel ruolo di sviluppatore dei sistemi e  delle relazioni e la reciproca conoscenza fra i Gruppi locali.
Gli aderenti ad un circuito locale sono dunque coinvolti nei processi decisionali e nell’organizzazione del circuito, e questo consente la costruzione di una fiducia reciproca fra i partecipanti, elemento essenziale per il buon funzionamento di un circuito locale.

Contemporaneamente, Sargo e i Gruppi locali si impegnano anche ad attivare delle relazioni fra circuiti, in modo che gradualmente, sulla base di specifiche necessità, possano avvenire anche degli scambi commerciali fra Aree.

In una fase avanzata, si lavorerà anche all’organizzazione e realizzazione di specifici progetti di rilancio economico, ad esempio attraverso la valorizzazione di alcune filiere produttive, in modo che la relazione fra circuiti possa rivelarsi un vero valore aggiunto, pur mantenendo l’obiettivo principale di valorizzare i singoli territori.

L’obiettivo finale dichiarato è la ricostruzione di rapporti fiduciari fra persone, associazioni, imprese ed enti locali, al fine di avviare processi comunitari che possano restituire un pieno senso alla vita di relazione nei nostri borghi e nei quartieri delle nostre città, e con essa la conseguente vera prosperità, anche economica.

Dal baratto allo scambio Multilaterale

compensaz1Quando A aveva necessità di B, proponeva un semplice scambio.
Il problema sorgeva quando B non necessitava diA, ad es. di D.
Lo scambio in Compensazione Multilaterale mette in rete A, B, C, D, E, … permettendo loro di scambiarsi le rispettive merci e/o servizi liberamente:
A necessita di B.
B venderà in “crediti” ad A.
Con i “crediti” ottenuti B comprerà merci da D.
In sintesi, quindi, A non diventa “debitore” di B, ma della rete (B, C, D, E,..)
B non è creditore di A ma della rete (C, D, E…).compensaz2